PNRR – Nuove mense scolastiche, ecco le graduatorie

Pervenute 1.088 candidature, richieste di finanziamento pari a oltre 581 mln €

PNRR

Sono state pubblicate (https://pnrr.istruzione.it/avviso/mense/) le graduatorie dell'avviso per la messa in sicurezza e/o realizzazione di mense scolastiche nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Alla chiusura dei termini, lo scorso 28 febbraio, sono pervenute 1.088 candidature, per un totale di richieste di finanziamento pari a 581.398.294,06 euro. L'avviso 48038, datato 2 dicembre 2021 e avente a oggetto la presentazione di proposte per la messa in sicurezza e/o realizzazione di mense scolastiche, da finanziare nell’ambito del PNNR, Missione 4 – Istruzione e Ricerca – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle università – Investimento 1.2: “Piano di estensione del tempo pieno e mense”, finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU, è finalizzato all'estensione del tempo pieno scolastico per ampliare l'offerta formativa delle scuole, rendere le stesse sempre più aperte al territorio, anche oltre l'orario scolastico, e accogliere le necessità di conciliare la vita personale e lavorativa delle famiglie. Esso era rivolto esclusivamente ai Comuni per le scuole di primo ciclo e alle Province per i convitti e si riprometteva appunto l’attuazione graduale del tempo pieno, anche attraverso la costruzione o la ristrutturazione degli spazi delle mense per un totale di almeno mille edifici. L’efficacia delle graduatorie, si legge sul sito pnrr.istruzione.it, è subordinata alla registrazione dei relativi decreti da parte degli organi di controllo. L’avviso prevedeva che ogni ente locale partecipante potesse presentare massimo due proposte, di cui ognuna riferita ad un singolo edificio scolastico. I capoluoghi di Provincia, anche costituiti da più enti locali, potevano presentare massimo quattro proposte ciascuno, di cui ognuna riferita ad un singolo edificio scolastico. Le proposte progettuali dovevano prevedere un costo complessivo di quadro economico dell’intervento fino a 2.000,00 €/m2 e i lavori dovranno essere aggiudicati entro il 20 marzo 2023 e terminati entro e non oltre il 31 dicembre 2025.

Dopo le graduatorie
Le graduatorie indicano l’importo richiesto nei limiti dei massimali fissati. L’inserimento nelle graduatorie non costituisce di per sé titolo di ammissione al finanziamento, dovendo il Ministero dell’Istruzione procedere a tutte le verifiche necessarie rispetto alle dichiarazioni rese in sede di candidatura. Le risorse ripartite su base regionale e non assegnabili agli enti locali in quanto residui di stanziamento o per carenza di fabbisogno a seguito dell’espletamento della procedura, sono utilizzate per finanziare i progetti che, su base nazionale, hanno ottenuto i punteggi più alti in valore assoluto. A seguito delle necessarie verifiche, il Ministero comunicherà agli enti locali l’avvenuto finanziamento e procederà alla stipula della convenzione di concessione del finanziamento con gli enti locali beneficiari. Il dicastero inoltre monitora la qualità dei progetti degli interventi proposti, affinché rispettino la piena fruibilità degli ambienti, l’innovatività nella didattica e l’inclusività, e utilizza un apposito sistema informativo che dovrà essere implementato da ogni ente locale per il monitoraggio e la rendicontazione degli interventi, le cui linee guida saranno comunicate ad ogni ente locale al momento della stipula della convenzione.

Il finanziamento
Il finanziamento concesso sarà erogato secondo le seguenti modalità:

a) il 10% del contributo dopo l’avvenuta stipula della convenzione tra il Ministero dell’Istruzione e l’ente locale beneficiario;

b) la restante somma può essere richiesta solo successivamente all’avvenuta aggiudicazione dei lavori e positiva verifica da parte del Ministero dell’Istruzione e viene erogata sulla base degli stati di avanzamento lavori o delle spese maturate dall’ente, debitamente certificati dal Responsabile unico del procedimento, fino al raggiungimento del 90% della spesa complessiva al netto del ribasso di gara;

c) il residuo 10% è liquidato a seguito dell’avvenuto collaudo e/o del certificato di regolare esecuzione.

Attenzione: le economie derivanti dalle procedure di gara sia di servizi sia di lavori (anche in caso di affidamento diretto) non restano nella disponibilità dell’ente locale.

La Posta del Sindaco


All. Graduatoria bando mense scolastiche

 

 

 




Scritto il 15/06/2022 , da La Posta del Sindaco

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale