PNRR – SPID E CIE al rush finale

Il 2 settembre la scadenza per l’implementazione, disponibili ancora 60 milioni

PNRR

Oltre 60 milioni ancora disponibili su 100 stanziati, di cui circa 26 per le regioni del Sud. Una platea di 8 mila Comuni e una scadenza, il 2 settembre, che si avvicina, considerando peraltro che c’è l’estate di mezzo. Sono i numeri dell’avviso Misura 1.4.4 "Estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale - SPID CIE" Comuni del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Soggetti attuatori
Sono invitati a presentare proposte esclusivamente i Comuni. Il singolo ente locale può presentare una sola domanda.

Interventi finanziati
I soggetti attuatori ammissibili si candidano per l’integrazione a SPID (Sistema pubblico di identità digitale) e CIE (Carta d’identità elettronica) secondo le indicazioni dell'avviso. La piena adozione delle piattaforme di identità digitale avverrà attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Adesione alla piattaforma di identità digitale SPID
  • Adesione alla piattaforma di identità digitale CIE
  • Erogazione di un piano formativo su disposizioni normative, linee guida e best practices in caso di integrazione a SPID e CIE con protocollo SAML2.

Contributo erogabile
L’importo riconoscibile alle Pubbliche Amministrazioni per l’implementazione del pacchetto per l’Identità digitale è di 14.000,00 euro.

Interventi complementari
Obiettivo complementare dell’avviso è incentivare l’evoluzione tecnologica delle piattaforme di identità digitale SPID e CIE attraverso l’adozione dello standard OpenId Connect. In alternativa è necessaria l’erogazione di un piano formativo, idoneo a costruire le basi per un successivo passaggio tecnologico. L’avviso stimola questo avanzamento attraverso il riconoscimento di una somma forfettaria di 3.000,00 euro (già compresa nella misura complessiva dell’intervento), volti a coprire il passaggio tecnologico ad OpenID Connect, o, in alternativa, l’erogazione del piano formativo per il successivo passaggio tecnologico.

La domanda
La domanda di candidatura può essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma padigitale2026.gov.it, accedendo all’area riservata e previa autenticazione tramite identità digitale. L'accesso tramite identità digitale (SPID, CIE) è obbligatorio sia per il rappresentante legale dell'amministrazione sia, si legge nell’illustrazione dell’avviso, per eventuali altri utenti della piattaforma relativi all'amministrazione di riferimento. Alla fine della procedura di candidatura il sistema permette di creare la domanda di partecipazione, che deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante della PA e ricaricata in piattaforma. 

Condizioni
Tra le condizioni imposte dall’avviso ai fini del percepimento del contributo, quella secondo cui le attività di cui al finanziamento richiesto con il progetto siano state avviate a decorrere dal 1° febbraio 2020. Necessario, inoltre, che il progetto presentato non sia finanziato da altri fondi pubblici, nazionali, regionali o europei e rispetti il principio di addizionalità del sostegno dell’Unione europea.

Scadenza
L’avviso sarà aperto fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre le ore 23.59 del 2 settembre 2022.

Richiesta
Il soggetto attuatore inoltra al Dipartimento per la trasformazione digitale la domanda di erogazione del finanziamento delle risorse assegnate, ad avvenuto inserimento della documentazione, a far data dal 15 ottobre 2022.

La Posta del Sindaco


Vai all’approfondimento sui Bandi Spid e CIE

 




Scritto il 29/06/2022 , da La Posta del Sindaco

Approfondimenti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale