PNRR – 200 milioni per le Isole Verdi

Fondi per i Comuni delle 19 Isole minori non interconnesse

PNRR

Duecento milioni di euro del Piano nazionale di ripresa e resilienza per migliorare e rafforzare, in termini ambientali ed energetici, i Comuni delle 19 Isole minori non interconnesse, attraverso la realizzazione di progetti integrati di efficientamento energetico e idrico, mobilità sostenibile, gestione del ciclo rifiuti, economia circolare, produzione di energia rinnovabile e diverse applicazioni per gli usi finali.

A chi si rivolge
Il bando è stato attivato dal Ministero per la Transizione ecologica con decreto direttoriale della ex Direzione Generale per il Clima, l’Energia e l’Aria e si intitola “Programma Isole Verdi”.
Gli ambiti regionali interessati sono Lazio, Puglia, Sicilia e Toscana.
I Comuni:

  • Isola del Giglio, Capraia, Ponza, Ventotene, Isole Tremiti, Ustica e Pantelleria;
  • Leni, Malfa e Santa Marina Salina, ricadenti nell’Isola di Salina;
  • Favignana, Lampedusa e Lipari.

Le spese devono garantire il rispetto del principio di non arrecare un danno significativo agli obiettivi ambientali ai sensi dell’articolo 17 del Regolamento (UE) 2020/852 (DNSH), pena la loro inammissibilità.
Nel bando si ricorda che il Comune beneficiario deve adottare un’apposita codificazione contabile per tutte le transazioni relative agli interventi previsti. per assicurare la tracciabilità delle risorse stanziate.
Tra le situazioni che possono portare alla revoca totale o parziale dei finanziamenti concessi, la mancata osservanza della disciplina nazionale e comunitaria vigente per gli affidamenti degli appalti di lavori, forniture e servizi oggetto di finanziamento e la richiesta, da parte del Comune beneficiario, di trasferimento del saldo del finanziamento concesso, a fronte di un avanzamento contabile degli interventi inferiore al 100% del costo complessivo degli interventi previsti.

Termini
I progetti dovranno essere presentati esclusivamente per via telematicaall’indirizzo di Posta Elettronica Certificata:  clea@pec.minambiente.it entro e non oltre le ore 24 del 13 aprile 2022.
Gli interventi dovranno concludersi entro il 30 giugno del 2026.

Qualche esempio: ambiente e rifiuti
Tra le tipologie di interventi finanziabili spiccano quelle relative alla tutela dell’ambiente e alla gestione dei rifiuti. Ecco qualche esempio:

  1. acquisto di materiale e attrezzature propedeutiche a migliorare il sistema di raccolta differenziata (sacchi, mastelli, ceste, cestini, ecc.);
  2. attivazione di protocolli “Plastic Free" che vietino l'utilizzo di imballaggi e stoviglie monouso in plastica e prevedano, ad esempio, installazione di erogatori di acqua potabile e distribuzione di borracce riutilizzabili; acquisto e distribuzione di imballaggi e stoviglie fabbricate con biopolimeri di origine vegetale e compostabili; promozione di campagne di pulizia delle spiagge o azioni mirate per ripulire i fondali marini (ad esempio recupero attrezzi da pesca dispersi in mare);
  3. acquisto di sistemi di raccolta automatici, e/o robotizzati, e sistemi galleggianti per la raccolta dei rifiuti in mare (da installare nelle marine, nelle aree portuali e darsene, negli specchi d’acqua degli stabilimenti, ecc.);
  4. acquisto di materiale e attrezzature propedeutiche a supportare la raccolta/recupero e lo stoccaggio per il riciclo da parte dei diversi utenti del mare (diportisti, pescatori, ecc.) della plastica recuperata in acqua, anche sostenendo specifiche campagne e prevedendo incentivi in tal senso;
  5. acquisto di natanti a impatto zero appositamente deputati alla raccolta e alla pulizia del mare dai rifiuti presenti;
  6. attività di formazione, informazione e coinvolgimento delle utenze e dei turisti.

Allegati:

- Bando

- Elenco Comuni Isole non interconnesse

- Tipologie di intervento e spese ammissibili

- Scheda progetto

 




Scritto il 26/01/2022 , da La Posta del Sindaco

Bandi

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale