PNRR - Nascono i Borghi delle vie d’acqua

54 Comuni del Vercellese insieme per accedere ai finanziamenti

PNRR

Con una convenzione sottoscritta nei giorni scorsi nel comune di Caresanablot, in provincia di Vercelli, è nata l'area territoriale Borghi delle vie d'acqua, che riunisce 54 Comuni della Provincia di Vercelli racchiusi tra i fiumi Dora Baltea, Sesia e Po. Il documento firmato dai sindaci, valido fino al 2027, ha un duplice obiettivo: identificare il territorio compreso tra la Valsesia, il Canavese e il Monferrato, e accedere a risorse comunitarie, pubbliche e private indispensabili allo sviluppo turistico, economico e sociale, attraverso la partecipazione associata ai bandi, in particolare quelli del PNRR.

Caccia ai finanziamenti
L'associazione prevede l'obbligo di versare al Comune capofila 1 euro l'anno per ogni abitante; tali risorse saranno utilizzate per un ufficio bandi Regione, PNRR, Europa, e per un progetto di marketing territoriale che prevede eventi, manifestazioni, cartellonistica turistica. Alla presentazione, tra gli altri, il viceministro allo Sviluppo Economico Gilberto Pichetto, il presidente della Provincia Eraldo Botta, i deputati Paolo Tiramani e Andrea Delmastro. "Questa convenzione è importante non solo per la capacità di identificare un territorio e di creare le sinergie utili a sostenere progettazioni comuni, ma anche perché trasmette il messaggio dell’importanza di mettersi insieme, creare comunità, affrontare uniti le sfide del futuro - afferma il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio nel messaggio fatto pervenire per la sottoscrizione della convenzione. - E' il Piemonte cui aspiriamo e al quale, costantemente, lavoriamo di concerto con gli amministratori locali e tutti gli operatori del nostro territorio".

Insieme per i bandi
"L'unione di 54 Comuni - fa eco il presidente di Anci Piemonte e sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro - permetterà di compiere progetti integrati con una visione d'insieme, coordinare le forze e poter così accedere ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, partecipando ai bandi. In questo modo si possono superare insieme le difficoltà relative all'utilizzo delle Centrali uniche di committenza e delle Stazioni uniche d'appalto. Una bella iniziativa alla quale Anci intende assicurare sostegno e collaborazione". "Idee strategiche e capacità di fare rete sono ciò che ogni istituzione deve saper mettere in campo per pianificare e realizzare progetti che abbiano possibilità concrete di essere finanziati dai bandi europei a quelli delle grandi fondazioni fino ai fondi istituzionali pubblici e privati, la presenza di un partenariato è oggi sempre più indispensabile ed è la sfida che dobbiamo necessariamente intraprendere", ha commentato il viceministro Pichetto.

La Posta del Sindaco

 

 




Scritto il 22/02/2022 , da La Posta del Sindaco

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale