Notifica tramite PEC di un atto del Comune

Risposta del Dott. Eugenio De Carlo

Quesiti

La notifica tramite PEC di un atto del Comune DEVE essere effettuata solo dal messo oppure anche dall'ufficio che ha adottato l'atto?

Ad esempio un provvedimento emesso dall’ufficio tributi può essere notificato tramite pec direttamente dall’ufficio tributi o alla notifica tramite pec deve provvedere il messo? Deve essere allegata alla notifica una relata firmata dal messo?

Risposta

La notifica può avvenire anche mediante pec, come previsto anche ai sensi dell’art. 149 bis  c.p.c.. La pec, infatti, ha il valore legale probatorio dell’avvenuta spedizione e ricezione, analogamente a quanto avviene mediante raccomandata a.r.. La PEC (Posta Elettronica Certificata), infatti, ha lo stesso valore legale della raccomandata e come questa prova sia l'invio sia il ricevimento della comunicazione. Per l’utilizzo della PEC occorre rifarsi alla normativa stabilita dal CAD d.lgs. n. 82/2005 (codice dell’amministrazione digitale), il quale chiarisce che non si deve redigere alcuna relata di notifica in quanto è sufficiente notificare via PEC l’atto digitalmente firmato e acquisire la comunicazione di avvenuta consegna e ricezione del documento tramite il sistema di posta certificato.

13 luglio 2022               Eugenio De Carlo

 

Per i clienti Halley: ricorrente QS n. 2270, sintomo n. 2343


Scritto il 16/07/2022 , da De Carlo Eugenio

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale